INFORMAZIONI Gengive sane: qualche consiglio per mantenerle così | Parodontite
Piorrea: malattia parodontale | Tel. 800 090 106

Gengive sane: qualche semplice consiglio per mantenerle così

Posted on Marzo 12, 2018

Quando si parla di gengive sane, è opportuno fare prima di tutto caso al loro colore. Il colore delle gengive è infatti uno dei primissimi indicatori dello stato di salute di questa importantissima parte della nostra bocca.

E c’è di più: se le nostre gengive sono sane è anche molto probabile che tutto il nostro organismo sia in uno stato di benessere. In generale, possiamo dunque asserire che l’aspetto e le condizioni delle nostre gengive sono tra i principali indicatori del nostro stato di salute generale, ed ecco dunque che prestare attenzione ad esse ci aiuterà a individuare particolari campanelli d’allarme che forse, diversamente, sarebbero ignorati.

Ogni volta che vi recate dal vostro dentista di fiducia, il professionista analizzerà le condizioni della vostra bocca nella sua totalità, valutando non soltanto lo stato dei vostri denti, ma anche quello delle vostre gengive.

Di che colore sono le gengive sane? Essenzialmente, rosa. Ovviamente la sfumatura può variare a livello individuale, non soltanto in funzione di specifici fattori genetici ma anche, banalmente, dell’esposizione solare. Tuttavia, è altrettanto vero che il colore delle gengive tende a cambiare col modificarsi delle condizioni di salute di tutto il corpo, e non soltanto della bocca.

Ecco dunque che le gengive molto rosse sono indice di infiammazione o infezione, quelle sanguinanti di parodontite, mentre quelle tendenti al giallo possono essere correlate alla gengivite. Le gengive nere possono essere associate all’utilizzo di tabacco o di specifici farmaci, ma devono comunque essere indagate più nello specifico da uno specialista, medico generale o dentista. Le gengive bianche, come è facile immaginare, possono essere connesse a condizioni di anemia, a micosi o a infezioni virali, mentre quelle grigie indicano quasi sempre un indebolimento del sistema immunitario.

Come mantenere le gengive sane?

Mantenere le gengive sane è relativamente facile e intuitivo, se si sa come farlo. La regola è semplice: dobbiamo avere cura della nostra bocca, quotidianamente, destinandole la giusta attenzione e il tempo corretto per garantirne la massima igiene.

Ecco qualche consiglio pratico per mantenere le gengive sane:

  • Quando lavate i denti, spazzolate con attenzione ogni angolo della bocca, muovendo lo spazzolino dalla radice del dente verso l’altra estremità, facendo attenzione a non premere troppo sulle gengive, così da evitare inutili abrasioni
  • Utilizzate regolarmente scovolino e filo interdentale, quotidianamente
  • Lavate i denti tre volte al giorno, entro mezz’ora dal pasto
  • Non lasciate mai passare più di 12 ore senza una pulizia accurata e profonda della vostra bocca
  • Ricordate che l’acqua, sul dentifricio, va moderata al massimo e che denti e gengive si lavano benissimo a secco
  • Dopo l’utilizzo, sciacquate con cura e poi asciugate lo spazzolino da denti, riponendolo in posizione verticale
  • Sostituite regolarmente il vostro spazzolino ogni due mesi e ogni volta si verifichi una condizione di cattiva salute o di infezione (come per esempio l’influenza)
  • Nel caso in cui le gengive siano arrossate, potete provare a trovare sollievo applicando su di esse un gel all’aloe vera, ma anche altri prodotti naturali come la melaleuca (conosciuta anche come tea tree) possono andare bene, così come gli sciacqui con la malva o la camomilla
  • Ricordate che, nel corso del quotidiano lavaggio dei denti, anche la lingua andrà spazzolata
  • Evitate di scottare le gengive con cibi e bevande troppo caldi

Potrebbe interessare anche:

Tags: corretta igiene orale

Avatar

Parodontite Staff

Email: edncontrol@gmail.com

test