INFORMAZIONI Denti storti: è possibile sistemarli senza apparecchio? | Parodontite
Piorrea: malattia parodontale | Tel. 800 090 106

Denti storti: è possibile sistemarli senza apparecchio?

Posted on Maggio 29, 2017

I denti storti rappresentano un argomento di grande interesse per molti utenti, tanto che l’abbiamo già affrontato nell’articolo “Denti storti: cause e conseguenze”. Oggi, tuttavia, vi spiegheremo se, come e in quali circostanze è possibile risolvere questo problema estetico e funzionale senza l’ausilio del classico apparecchio per i denti.

Partiamo da una doverosa premessa: i denti storti, che si rivelano un problema per una discreta fetta di popolazione, possono essere causati da una vastissima serie di fattori. Tra le cause più ricorrenti di questa condizione va infatti annoverato il cattivo posizionamento dei denti sin dall’età infantile, ma anche il sovraffollamento dentale, una perdita precoce dei denti da latte, un trauma a livello mandibolare e mascellare e naturalmente la parodontite. E questo solo per citarne alcune!

In generale, chi soffre di denti storti è vittima di un disagio estetico non indifferente che può avere ripercussioni anche importanti nella sfera sociale e nelle relazioni interpersonali. Questo avviene perché, nell’immaginario comune, un bel sorriso è sinonimo di equilibrio e armonia e tutti desiderano avere denti dritti, regolari e perfettamente allineati.

Inoltre, i denti storti provocano anche conseguenze a livello funzionale: questa disarmonia della bocca, infatti, può interferire con una masticazione corretta e addirittura provocare grosse difficoltà nell’ambito della quotidiana igiene dentale. Quest’ultima conseguenza, a sua volta, può essere foriera di problematiche ben più importanti: da una maggiore formazione di tartaro all’aumento di rischio di gengiviti e piorrea, dall’alitosi alla rottura degli elementi dentali.

In conclusione, dunque, non sorprende che chi soffre di denti storti senta la necessità di risolvere il problema in modo definitivo.

Tuttavia, se l’applicazione del classico apparecchio dentale è tollerabile e tollerata in pazienti in età infantile, per gli adulti il discorso può essere molto diverso: per una serie di ragioni, molti di loro chiedono infatti se esista la possibilità di intervenire in modo alternativo.

Denti storti e apparecchio per i denti negli adulti: le problematiche

Perché gli adulti con i denti storti non vogliono indossare l’apparecchio per i denti?

Anche in questo caso, le ragioni possono essere molteplici. Il paziente può ad esempio aver già indossato l’apparecchio per i denti quando era bambino, ed essere comunque rimasto vittima di una cosiddetta recidiva ortodontica: in questi casi, difficilmente accetterà di sottoporsi alla medesima terapia.

Va poi considerato il disagio sociale che può accompagnare l’adulto che indossa l’apparecchio per i denti: sebbene l’inestetismo sia temporaneo, infatti, il paziente può riscontrare difficoltà ancora maggiori a relazionarsi con amici, partner, colleghi, clienti. Senza contare i possibili problemi di fonetica che possono accompagnare l’utilizzo di apparecchi dentali fissi: anch’essi contribuiscono alla sensazione di disagio di un paziente adulto che, ogni giorno, deve per forza di cose comunicare con le altre persone.

Esiste dunque un modo per raddrizzare i denti storti senza utilizzare il classico apparecchio?

Come sempre in odontoiatria, la situazione va valutata caso per caso: per questo, la prima cosa da fare se soffrite della problematica dei denti storti è rivolgervi al vostro dentista di fiducia in modo da comprendere quali opzioni di intervento sono possibili.

In generale, tuttavia, è possibile intervenire per la correzione dei denti storti attraverso la cosiddetta tecnica dell’ortodonzia linguale senza attacchi, conosciuta anche con il nome di “ortodonzia invisibile”. In questo caso, l’apparecchio esiste ma risulta totalmente invisibile dall’esterno: è infatti sottilissimo e applicato contro la superficie interna dei denti, e dunque in una posizione completamente nascosta.

Oltre che risultare molto comodo da un punto di vista estetico e “sociale”, l’apparecchio invisibile riduce al minimo la possibilità di problemi di fonetica e persino le lesioni sui tessuti molli, perché non prevede l’utilizzo dei bracket linguali.

Come già affermato, ogni bocca è unica e pertanto lo è anche ogni caso di denti storti: tuttavia, l’ortodonzia linguale senza attacchi si rivela un rimedio efficace per risolvere disallineamenti dentali anche gravi e pressoché ogni tipo di malocclusione.

Parlatene subito con il vostro dentista di fiducia!