INFORMAZIONI Lingua Bianca e Alito Cattivo: Cause e Rimedi | Parodontite
Piorrea: malattia parodontale | Tel. 800 090 106

Lingua bianca e alito cattivo: cause e rimedi

Posted on Marzo 6, 2015

 

Quella della lingua bianca è una condizione fisiologica che può manifestarsi a ogni età e avere cause diverse. All’esame obiettivo si presenta come una patina biancastra tendente al giallo e, in rari casi, può evidenziare punti rossi.

La patina è frequentemente indice dell’attacco di colonie batteriche, fungine o di lieviti, e il trattamento può essere sia esclusivamente farmacologico che associato a rimedi naturali.

Alitosi e Lingua Bianca

Il fenomeno della lingua bianca è spesso associato alla presenza di alito cattivo (alitosi), che si può risolvere risalendo alla radice del problema.

La lingua che assume un aspetto bianco e spugnoso, talvolta “villoso”, può essere conseguenza sia di cause non patologiche sia vero e proprio sintomo di patologie. La patina che si osserva è il risultato di un residuo o di un accumulo di batteri che, nella stragrande maggioranza dei casi, si produce per la mancanza di una adeguata igiene orale.

È infatti assai frequente che, nel corso della quotidiana cura dentale, la lingua non sia oggetto di alcun tipo di pulizia e venga dunque trascurata. Al contrario, dovrebbe essere sempre soggetta a un leggero strofinamento con uno spazzolino dedicato, a setole molto morbide. In tal modo, i batteri che normalmente si depositano sulla lingua verranno eliminati senza poter arrivare a provocare una infezione.

Cause Lingua Bianca

Un’altra causa che può concorrere al fenomeno della lingua bianca è lo stato di disidratazione che viene percepito dal paziente come persistente secchezza delle fauci. Quest’ultima alimenta naturalmente anche il problema dell’alito cattivo. Una volta esclusi gli altri fattori che potrebbero causare la lingua bianca, è comunque sufficiente bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno per permettere alla lingua di recuperare il suo aspetto morbido e roseo.

Anche il tipo di alimentazione incide sull’aspetto della lingua: la patina bianca si manifesta quando la dieta è troppo ricca di lipidi (cibi grassi), zuccheri e latticini. Questi alimenti, più di altri, favoriscono la proliferazione dei batteri e peggiorano l’alitosi.

L’alitosi, assieme alla lingua bianca, è spesso provocata anche dal fumo, che causa una secchezza delle fauci a sua volta aggravata dalle sostanze chimiche contenute nelle sigarette. Per i fumatori, la lingua bianca può portare anche alla leucoplachia: in questi casi, la patina bianca si presenta a chiazze e può influire anche sul senso del gusto. Una condizione simile può predisporre al cancro del cavo orale e per questo si consigliano vivamente controlli mirati e molta attenzione alla prevenzione.

Fattori esterni come le protesi dentali possono favorire la proliferazione batterica, soprattutto nelle persone anziane o comunque in tutti quei casi in cui si ha difficoltà a mantenere una rigorose igiene delle protesi stesse.

Tra le cause della lingua bianca e dell’alitosi, quindi, vanno incluse quelle direttamente connesse a patologie che favoriscono la diffusione di infezioni dalla gola al resto del cavo orale, infiammando la lingua e provocando irritazione e dolore. Anche lo stress prolungato può portare al fenomeno della lingua bianca e dell’alito cattivo, perché altera l’equilibrio ormonale e modifica quello del cavo orale.

Tra le cause patologiche della lingua bianca troviamo il lichen planus, causato da un deficit del sistema immunitario, come può verificarsi nei casi di contagio da virus HIV, e che provoca bruciore e fastidi simili a quelli provati nei casi di calcoli tonsillari o tonsille ingrossate. Anche i disturbi dell’apparato intestinale (e di stomaco e fegato in particolare) possono determinare la comparsa della patina biancastra sulla lingua, così come l’esofagite da reflusso gastrico, la gastrite, l’infezione da helicobacter pylori e, più in generale, le difficoltà digestive, l’ittero e le sindromi epatiche. È evidente che in casi come questi è fortemente consigliata una indagine medica approfondita.

Rimedi

Se la comparsa della lingua bianca non è legata a cause patologiche, è possibile affidarsi a rimedi naturali per il riequilibrio della flora batteria intestinale, come ad esempio lo yogurt magro.
Anche il succo di Aloe Vera e la curcuma possono essere utile per il trattamento dei problemi del cavo orale grazie alle loro proprietà antinfiammatorie.

Quelli finora analizzati sono soltanto alcuni dei fattori che favoriscono il fenomeno della lingua bianca e dell’alitosi. È comunque importante sottolineare che la loro comparsa non va trascurata, anche per via dell’effetto che provocano nella vita di relazione. Il consiglio è quello di curare, oltre all’alimentazione, allo stile di vita e alle abitudini, anche l’igiene orale attraverso periodici controlli e sedute professionali.

Articoli Correlati

Tags: alitosi, lingua bianca